Ultra Street Fighter 2 – The Final Challengers: Recensione e Video

Vi propongo prima di tutto la videorecensione (molto gameplay e poco parlato), poi sotto qualche pensiero in più sul gioco.

 

Dopo 23 anni (era il 1994) da Super Street Fighter 2 Turbo, Capcom ci “regala” una versione hd di quello stesso gioco alla “modica” cifra di 39,99€ disponibile da Venerdì 26 maggio 2017. Di sicuro non un prezzo a buon mercato per un gioco di più di 20 anni fa al quale è stata semplicemente rinnovata la grafica, ma è altrettanto sicuro che se come me a quell’epoca eravate bambini o poco più e ci avete giocato su una delle innumerevoli piattaforme su cui è uscito, non vorrete assolutamente farne a meno. Le aggiunte non sono molte, e praticamente tutte evitabili, ma il bello del gioco è lì ed è rimasto invariato, anzi, trovo la grafica HD molto ben fatta e godibile.

Andiamo ad analizzare le varie modalità che ci offre il menu principale

Arcade: 

E’ la classica modalità storia di Street Fighter, scegli il personaggio e vai in giro per il mondo a rompere culi. Assolutamente magico! Vediamo un paio di immagini in cui c’è la selezione del personaggio ed un combattimento.

Niente di nuovo quindi, ed è proprio quello che volevamo 😀

Co-Op:

Una strana modalità in cui si picchia il malcapitato di turno ma 2 vs 1, almeno la barra di energia è una sola altrimenti sarebbe veramente troppo 😀 guardate il video se siete curiosi.

Versus:

La classica modalità 1vs1 che può essere affrontata tra cpu e player o tra player e player. O anche tra cpu e cpu se volete semplicemente vedere due lottatori che se le danno di santa ragione 😀

Online:

Non c’è bisogno di molti spiegazioni, sappiate solo che già oggi (25 maggio) funziona e funziona bene.

Allenamento:

Una interessante modalità in cui si possono provare le varie mosse dei lottatori (entrando nel menù e selezionando mosse c’è anche l’elenco completo diviso per lottatore) contro un fantoccio.

La via dell’hado:

Mi viene da ridere solo a pensarci… una delle più grandi ca*ate videoludiche che io abbia mai visto. Impersoni Ryu in prima persona e in teoria, sottolineo in teoria, con i joycon dovresti eseguire vari movimenti che dovrebbero poi tradursi in diverse mosse su schermo… ma in pratica esce sempre l’hadoken. Guardate il video per ulteriori dettagli… ma è veramente una delusione, da aprire una volta e poi mai più, davvero.

Galleria:

Una raccolta di artwork che sinceramente sarebbe stata bene su di un bel libretto stampato e messo dentro la custodia, così rimane un po’… meh. Nel video ne scorro parecchi, che sono comunque molto belli.

Editor colori:

Un editor per modificare i colori dei vostri lottatori come meglio preferite, una cosina simpatica che ci sta bene. Si possono scegliere fino a 10 combinazioni diverse per lottatore.

Statistiche:

La raccolta di tutte le statistiche delle battaglie svolte e del tempo di gioco, molto utile per valutare le proprie prestazioni.

Manuale:

Tutte le spiegazioni sul gioco

Opzioni:

Tutte le varie opzioni del gioco, tra cui la possibilità di selezionare la vecchia grafica. Una cosa carina, ma sinceramente non credo la userò mai, la nuova grafica è molto bella e preferibile.

 

CONCLUSIONI:

Lo consiglio? ni… è un po’ particolare come gioco, nel senso che è sempre il buon vecchio street fighter, quello bello… ed in più su Nintendo Switch si sente il bisogno di un gioco del genere, perlomeno mentre si attende Arms. Ma 39,90 per una remaster con 20 anni sulle spalle forse sono troppi. Tuttavia entra in campo il fattore nostalgia, quello che mi ha fatto tirare fuori questi soldi senza pensarci un attimo e che non mi fa pentire di nulla, perchè le modalità classiche sono proprio come me le aspettavo, ben rifatte. Le nuove aggiunte sono del tutto evitabili, soprattutto la via dell’hado che se non l’avessi già detto abbastanza è imbarazzante. Imbarazzante, purtroppo, come la confezione che potete vedere nelle foto sotto… l’interno è così triste. Cara Capcom, se questo gioco deve essere davvero il tuo banco di prova per Switch… beh, puoi impegnarti di più!

La tristezza della copertina è avvilente.

VOTO: 6.5/10

pesantemente influenzato dal prezzo

 

Be the first to comment on "Ultra Street Fighter 2 – The Final Challengers: Recensione e Video"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*